VALDINON BIKE 2017. VINCONO PELLIZZARO E LONGA.

Oggi 9ª ValdiNon Bike a Cavareno (TN), apertura stagionale di Trentino MTB
Fra i maschi è finalmente l’ora di Mattia Longa, davanti a Tony Longo e Roel Paulissen
Donne con Jessica Pellizzaro a trionfare davanti a Lorena Zocca e Veronica Di Fant
Le classifiche ufficiali di Trentino MTB al termine della prima tappa


Interviste e highlights

Il primo appuntamento di Trentino MTB presented by Rotalnord si è aperto come meglio non avrebbe potuto, con le scenografiche Dolomiti di Brenta a fare da sfondo alla nona edizione della ValdiNon Bike firmata ValdiNon SportGestion, apertura stagionale del circuito che meglio sa esaltare la passione degli atleti per le ruote grasse ed i paesaggi fiabeschi del Trentino.

Ma la mountain bike non è solamente una narrazione favolistica, bensì sudore, fatica, erte impegnative e discese a perdifiato, capeggiate dai migliori atleti della MTB nostrana, da Longa a Paulissen, dalla Zocca alla Menapace, da Righettini a Tony Longo, tutti erano al via ed a giovarne è stato prima di tutto lo spettacolo.

Stupenda la giornata odierna nella “terra delle mele”, con un inaspettato sole a librarsi in cielo dopo le piogge dei giorni scorsi che hanno reso pesante il tracciato di gara, 43 km e 1220 metri di dislivello con start dal Centro Sportivo Altanaunia di Cavareno, a regalare una delle partenze più suggestive dell’intero circuito. Tra le protagoniste più attese c’era la nonesa DOC e campionessa di Trentino MTB Lorenza Menapace, la quale ha dovuto però abbandonare la contesa ancor prima di partire a causa della rottura di un pedale. Era invece presente Jessica Pellizzaro, brillante stellina che oggi non ha proprio lasciato spazio alla concorrenza. Le condizioni dei bikers non possono essere necessariamente delle migliori, poiché la neve in quota ha impedito a molti di essi di effettuare un corretto allenamento e di arrivare al via preparati, ma l’avvio è di quelli da ricordare per uno dei challenge meglio organizzati d’Italia in quanto ad allestimento percorsi, scenari paesaggistici e premiazioni finali.

Sin dal 15° chilometro le sorti della ValdiNon Bike paiono già delineate, con un duello fra il livignasco Mattia Longa ed il trentino Tony Longo, i quali staccano di trenta secondi Emanuele Crisi e di circa un minuto il bicampione del mondo marathon Roel Paulissen, vincitore della gara dello scorso anno dopo aver sfruttato la volata sull’attuale compagno di squadra Mattia Longa. La ‘situazione donne’ vede Jessica Pellizzaro ad una trentina di secondi di vantaggio sulla veronese Lorena Zocca, più volte vincitrice di Trentino MTB, e di altrettanti secondi su Veronica Di Fant, anch’ella fra le candidate più serie al trionfo finale.

Il GPM della ValdiNon Bike era situato in località Arsen, dove alla testa del gruppo la situazione resta immutata, Longa e Longo sono spalla a spalla mentre Roel Paulissen pare preservare le energie per un attacco finale come fece nella scorsa edizione, strategia che poi si rivelò vincente. Fra i primi si inserisce invece il trentino Andrea Righettini, avversario insidioso per chiunque, anche per le stelle dell’RH Racing, oggi partiti con l’intento di essere più che mai “squadra” per rivaleggiare fianco a fianco contro gli avversari diretti. Al femminile la vicentina Pellizzaro tiene ancora a bada la veronese Lorena Zocca, mentre al Lago Smeraldo l’avvicendamento prosegue fra il trentino ed il valtellinese, fratello della pluridecorata nello sci di fondo Marianna Longa, mentre l’altro trentino Righettini agguanta provvisoriamente il terzo posto.

La ValdiNon Bike pare una competizione per velocisti quest’oggi, piuttosto che avvolta nel fango dovuto alle piogge dei giorni scorsi. A Sarnonico siamo giunti al 26° km, in una seconda parte meno impegnativa della prima, e ad inseguire il duo di testa c’è Paulissen assieme a Righettini, con Crisi a rilevare un minuto e mezzo di gap, mentre fra le donne risale dalle retrovie un’altra atleta che corre in casa, si tratta della giovanissima Letizia Borghesi, professionista su strada, ma che ha ottenuto ottimi risultati anche nel ciclocross.

Davanti l’andatura è veloce e costante sino al traguardo finale, ed a presentarsi con le braccia al cielo è il livignasco Mattia Longa, finalmente primo dopo ottimi piazzamenti a podio ma mai un successo alla ValdiNon Bike: “Eravamo partiti con l’ordine di scuderia di far gara subito, cercando di andare via prima possibile più che altro per mettere fuori dai giochi Righettini, che sui tratti veloci è davvero forte. L’idea era di portare Roel in volata con Tony, ma così non è andata perché sulla prima discesa Roel ha forato, mentre nella seconda salita ho fatto forcing rimanendo assieme a Longo. Purtroppo Roel si è staccato e i giochi sono cambiati, Tony ha provato ad andar via gli ultimi 5 km, ma negli ultimi due ho visto che riuscivo a rientrare e quando l’ho ripreso non ho neanche guardato, tirando dritto e rendendomi poi conto che era fatta”.

Tony Longo è secondo e scontento, mentre Paulissen giunge terzo e tranquillo dopo una gara sfortunata, più di così non poteva fare il belga. Righettini è quarto, Crisi quinto con il cileno Franco Nicolas Adaos Alvarez sesto.

La sfida al femminile registra invece il successo trionfale ed in solitaria di Jessica Pellizzaro, con un’altra bella volata finale alle spalle della vicentina che incorona seconda Lorena Zocca e Veronica Di Fant sul gradino più basso del podio. La bionda del Team Rudy Project è raggiante: “La mia stagione è iniziata più tardi del previsto perché un mese fa mi sono laureata, quindi è da un mese che mi alleno e la mia condizione sta man mano migliorando, oggi non sapevo cosa aspettarmi perché Lorenza e Lorena sono fortissime, ma sono andata via subito tranquilla senza rischiare, adesso vedremo i prossimi appuntamenti, compresa la prima tappa di Coppa del Mondo XC. Alla ValdiNon Bike ho trovato un bellissimo percorso ed organizzazione esemplare, tenevo a dedicare la vittoria al mio presidente Michele Teso che sta passando un momento difficile, tutta la squadra gli è molto vicina ed io gli voglio un mondo di bene. Forza Michi”.

Dopo la prima tappa, Mattia Longa e Jessica Pellizzaro detengono la maglia oro di Trentino MTB presented by Rotalnord, con in testa nelle rispettive categorie Zaccaria Toccoli (Junior), Mattia Longa (Open m.), Jessica Pellizzaro (Open f.), Marco Rosati (Elite Sport), Francesco Vaia (Master 1), Ivan Pintarelli (Master 2), Luca Zampedri (Master 3), Michele Bazzanella (Master 4), Daniele Magagnotti (Master 5), Piergiorgio Dellagiacoma (Master 6) e Lorena Zocca e Michael Wohlgemuth a primeggiare nella classifica degli scalatori. In occasione della seconda tappa Trentino MTB si sposterà ad Ala, con la Passo Buole Xtreme del 21 maggio.

Classifica Maschile:

1 Longa Mattia Cannondale Rh Racing 01:40:51.19; 2 Longo Tony Wilier Force Squadra Corse 01:41:05.44; 3 Paulissen Roel Tony Cannondale Rh Racing 01:43:03.94; 4 Righettini Andrea Ktm – Protek – Dama 01:43:37.44; 5 Crisi Emanuele Cannondale Rh Racing 01:44:05.70; 6 Adaos Alvarez Franco Nicolas Ktm Torre Bike 01:44:06.95; 7 Dal Grande Stefano Bottecchia Factory Team 01:45:46.21; 8 Rosati Marco Team Todesco 01:45:47.21; 9 Vaia Francesco Team Todesco 01:46:15.94; 10 Lorenzetti Mattia S.C. Ala 01:46:17.21

Classifica Femminile:

1 Pellizzaro Jessica Team Rudy Project – Xcr 02:06:18.51; 2 Zocca Lorena Sc Barbieri 02:16:32.04; 3 Di Fant Veronica Vertical Sport Ktm Team 02:16:33.51; 4 Borghesi Letizia Servetto Giusta 02:17:48.01; 5 Boscoscuro Edi Vc Schio Asd 02:18:14.26; 6 Coslop Debora Team Bsr 02:20:15.51; 7 D’amato Patrizia Team Bsr 02:27:29.53; 8 Lever Sandra Vertical Sport Ktm Team 02:34:27.08; 9 Fioretta Sandra Individuale 02:45:42.82; 10 Erario Anna Lisa Isolpi Racing Team 02:46:41.57

Lascia un commento